RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE 2015 - 2016

"Il processo di valutazione, definito dal Sistema Nazionale di Valutazione, inizia con l'autovalutazione.
Lo strumento che accompagna e documenta questo processo è il Rapporto di autovalutazione (RAV). Il rapporto è composto da più dimensioni ed è aperto alle integrazioni delle scuole per cogliere la specificità di ogni realtà senza riduzioni o semplificazioni eccessive.
Il rapporto fornisce una rappresentazione della scuola attraverso un'analisi del suo funzionamento e costituisce inoltre la base per individuare le priorità di sviluppo verso cui orientare il piano di miglioramento.
Tutti i RAV sono pubblicati nell'apposita sezione del portale " Scuola in chiaro" dedicata alla valutazione."

(Tratto dal sito SNV)

In allegato il file PDF contenente il testo integrale del RAV

Allegati:
Scarica questo file (RAV 2017.pdf)RAV 2017.pdf[ ]342 kB2017-07-12 12:57

PIANO DI MIGLIORAMENTO

Con la chiusura e la pubblicazione del RAV ( Rapporto di AutoValutazione ) si apre la fase di formulazione e attuazione del Piano di Miglioramento.

A partire dall’ inizio dell’anno scolastico 2015/16 tutte le scuole (statali e paritarie) sono tenute a pianificare un percorso di miglioramento per il raggiungimento dei traguardi connessi alle priorità indicate nel RAV.

Nella stesura del PdM (Piano di Miglioramento) sono coinvolti :

  • Il dirigente scolastico responsabile della gestione del processo di miglioramento
  • Il nucleo interno di valutazione (denominato “unità di autovalutazione”), costituito per la fase di autovalutazione e per la compilazione del RAV, eventualmente integrato e/o modificato.

Il DS ed il nucleo di valutazione dovranno:

  • favorire e sostenere il coinvolgimento diretto di tutta la comunità scolastica, anche promuovendo momenti di incontro e di condivisione degli obiettivi e delle modalità operative dell’intero processo di miglioramento
  • valorizzare le risorse interne, individuando e responsabilizzando le competenze professionali più utili in relazione ai contenuti delle azioni previste nel PdM  
  • incoraggiare la riflessione dell’intera comunità scolastica attraverso una progettazione delle azioni che introduca nuovi approcci al miglioramento scolastico, basati sulla condivisione di percorsi di innovazione
  • promuovere la conoscenza e la comunicazione anche pubblica del processo di miglioramento, prevenendo un approccio di chiusura autoreferenziale.

Informazioni aggiuntive